Regolamento

ORGANISMO PARITETICO REGIONALE DELL'ARTIGIANATO DENOMINATO OPRA

Il presente regolamento definisce le regole di funzionamento O.P.R.A., in relazione ai compiti previsti dal!' Ipotesi Accordo Interconfederale Regionale del 19 dicembre 2012 , ratificata il 20 febbraio 2013, applicativo dell'Accordo nazionale del 13/09/2011. L'O.P.R.A. è impegnato a garantire un comportamento coerente ed uniforme in ambito regionale in ordine all'attuazione del richiamato Accordo Regionale.

L'O.P.R.A. provvederà a comunicare a ciascuna impresa, all'INAIL Regionale e agli Organi di vigilanza territorialmente competenti i nominativi degli RLST, all'atto della individuazione ed in occasione di modifica.
L'O.P.R.A. ha sede in Milano in viale Vittorio Veneto 16/A presso la sede di ELBA (Ente Lombardo Bilaterale dell'Artigianato) e si avvale della collaborazione dello stesso per le funzioni di referente tecnico e attività operativa (amministrazione, ecc.) regolata da apposita convenzione tra gli Enti.

L'organismo dell'OPRA è il Consiglio O.P.R.A. Il Consiglio dell'O.P.R.A. è costituito da 12 componenti di cui sei nominati congiuntamente in rappresentanza delle 00.AA. e sei nominati congiuntamente in rappresentanza delle 00.SS. e restano in carica due anni.

L'O.P.R.A. nomina due Coordinatori, uno su designazione dei soci CONFARTIGIANATO, CNA, CLAAI e CASARTIGIANI, uno su designazione dei soci CGIL, CISL e UIL e durano in carica due anni, con funzioni e compiti previsti art. 8.6, 8.7, 8.8, dello Statuto O.P.R.A.

Il Consiglio dell'OPRA istituisce apposito c/c bancario a firma congiunta dei due Coordinatori.
La convocazione del Consiglio OPRA è effettuata di norma a mezzo di posta elettronica o altre modalità ritenute congrue.
Il Consiglio OPRA predispone il programma annuale di lavoro e di attività condiviso dalle Parti Sociali, a supporto delle imprese e dei lavoratori ed incentrato sui rischi generali e specifici inerenti la salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.

Il Consiglio OPRA definirà un calendario annuale di incontri con gli OPTA e gli RLST al fine di sviluppare un forte coordinamento e adeguate collaborazioni, in merito agli obiettivi prefissati e tenendo in considerazione le buone pratiche sviluppate a livello territoriale.

SCARICA IL DOCUMENTO INTEGRALE
AREA RISERVATA
OPTA
FORUM
RLST