Regolamento

ORGANISMO PARITETICO TERRITORIALE DELL’ARTIGIANATO O.P.T.A. di Lodi

Il presente regolamento definisce le regole di funzionamento O.P.T.A., in relazione ai compiti previsti dall’Ipotesi Accordo Interconfederale Regionale del 19 dicembre 2012, ratificata il 20 febbraio 2013, applicativo dell’Accordo nazionale del 13/09/2011.

L’O.P.T.A. è impegnato a garantire un comportamento coerente ed uniforme in ambito territoriale in ordine all’attuazione del richiamato Accordo Regionale.

L’O.P.T.A provvederà a comunicare ad O.P.R.A i nominativi degli RLST all’atto della loro individuazione ed in occasione di modifica con la relativa suddivisione del territorio dove ognuno opererà. O.P.R.A., a sua volta, comunicherà a ciascuna impresa il nominativo del competente RLST oltre che all’INAIL e agli Organi di vigilanza territorialmente competenti.

L’O.P.T.A. ha sede in Lodi, Via della Marescalca, 6 presso la sede provinciale di Confartigianato Imprese Provincia di Lodi e si avvale della collaborazione dell’Eba (Ente Bilaterale Artigianato) per le funzioni di referente tecnico e attività operativa (amministrazione, ecc.) regolata da apposita convenzione tra gli Enti.

L’organismo dell’O.P.T.A. è il Consiglio O.P.T.A..

Il Consiglio dell’O.P.T.A. è costituito da 6 componenti di cui TRE (3) nominati congiuntamente in rappresentanza delle OO.AA. e TRE (3) nominati congiuntamente in rappresentanza delle OO.SS e restano in carica due anni.

Il Consiglio dell’O.P.T.A. nomina due Coordinatori, uno su designazione dei soci di CONFARTIGIANATO, CASARTIGIANI e uno su designazione dei soci CGIL, CISL e UIL e durano in carica due anni, con funzioni e compiti previsti art. 8.6, 8.7, 8.8, dello statuto O.P.T.A.

REGOLAMENTO DOCUMENTO INTEGRALE

AREA RISERVATA
OPTA
FORUM
RLST